Top

SUPER STELLA una storia di famiglia

Correva l’anno 1943 durante la Seconda Guerra Mondiale l’Italia si arrende agli alleati ed Il 3 settembre il Governo Badoglio firma l ‘armistizio con gli Anglo Americani.

Gli alleati inglesi sbarcarono a Bari e impiantarono il loro campo Base presso la piazza del comune di Carbonara di Bari oggi quartiere della omonima città metropolitana.

Rosamaria Palella gestiva all’epoca un negozio di generi alimentari e, tra le tante attività, si occupava anche della rivendita dei Sali, tabacchi e cioccolato. Da grande commerciante quale era, si accordò con i militari Inglesi per acquistare cioccolato ed altri beni in dotazione ai soldati e dagli stessi non utilizzati, da rivendere all’ interno del proprio esercizio.

Ogni giorno Antonio allora quattordicenne, si recava presso il campo Base distante qualche centinaio di metri dalla propria abitazione e ritirava dai militari prodotti confezionati nella carta dei giornali quotidiani. Un bel giorno, nell’aprire l’involucro, Antonio vide la bella immagine della Ballerina irlandese e, rimastone colpito, pensò di conservarla in un cassetto del suo comodino.

Tra le altre attività della Nonna Rosamaria, c’era quella della produzione di sapone per bucato in pani ed Antonio, divenuto ormai adulto, divenne l’unico figlio a continuare l’attività di famiglia. Allora come oggi servivano risorse economiche per avviare un’impresa e dunque, per raccogliere i necessari fondi, dovette fare, per un breve periodo di tempo, il rappresentante di detersivi e saponi per una società più strutturata, la Ambrogio Lopriore. Nel 1960 Lopriore cessò l’attività in quanto senza eredi, ed Antonio, forte dell’esperienza maturata, volle continuare la produzione. La decisione di mettersi in proprio lo porto ad utilizzare, per ben connotare i propri manufatti, la Ballerina che orgogliosamente aveva custodito coniando il nuovo nome Super Stella.

Pertanto da allora l’immagine della famosa Ballerina Irlandese vestita con il Kilt è stata associata al nome Super Stella. Intanto ci fu una sorta di rivoluzione a livello grafico e negli anni ottanta si decise di non utilizzare più immagini storiche a favore di immagini piatte e lineari che contraddistinguevano i detersivi prodotti negli anni 1980-90 .

Nel 1999, Luigi, figlio di Antonio, lavorava per l’azienda di famiglia occupandosi, tra l’altro, della produzione e dello sviluppo dei nuovi formulati; su richiesta di un primario cliente, mise a punto una formula che chiamò inizialmente Essenza in cui credeva al punto da investire tutte le proprie risorse fisiche ed economiche. Nessun altro credeva in questo progetto, tanto che Luigi dovette costituire nel 2002 la nuova società Rubino Chem srl, dopo aver acquistato e liquidato l’impresa di famiglia.

Avendo anch’egli la necessità di dare un’immagine ai propri prodotti pensò che Super Stella ben potesse rappresentare i nuovi formulati. Da allora e fin qui la ballerina, divenuta marchio di Impresa, rappresenta la società su tutti i manufatti ed è l’icona attraverso la quale viene riconosciuta dai propri clienti.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy. By closing this banner, scrolling this page, clicking a link or continuing to browse otherwise, you agree to the use of cookies. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi